De la laboriosidad de Massimo Seriacopi nos llega ahora el volumen primero de Minima Dantesca, una nueva colección de la editorial Aracne que propone difundir textos e investigaciones de última hora sobre Dante Alighieri y su tradición en un formato ágil, digerible e inteligente:

Massimo Seriacopi, La Commedìa di Dante Alighieri. Interpretata secondo gli antichi commenti, Roma: Aracne [Minima Dantesca, 1], 2013.

“Il volume indaga alcune testimonianze relative a come il poema dantesco venisse recepito e trasmesso dagli intellettuali coevi o di poco posteriori all’Alighieri, fornendo una serie di testi fino a poco tempo fa rimasti inediti. Descrizione interna ed esterna dei codici in esame, bibliografia e testo in edizione critica vengono forniti insieme ad una escussione dei dati offerti dagli esegeti per alcuni episodi ritenuti esemplari per comprendere più a fondo non solo aspetti particolari del dettato dantesco, ma anche per valutare il modello culturale e la metodologia applicata dagli studiosi trecenteschi e quattrocenteschi nell’interpretazione di un’opera profondamente e coscientemente innovativa.” [Texto de la cuarta de cubierta]

La Commedìa

WEB

Del mismo autor procede un ensayo “viajero” que transcurre las etapas de un viaje y una historia del Mal al Amor:

Massimo Seriacopi, Dal Male all’Amore. Appunti sul viaggio di Dante Alighieri, Florencia: Le Cáriti Editore [Talia, 10], 2013.

“Il recupero della propria dignità di essere umano, il che significa allo stesso tempo il riconoscimento di sé come creatura bisognosa dell’intervento salvifico del Creatore, viene a coincidere perfettamente con l’exemplum trasposto in esperienza esistenziale concreta e con la sua narrazione a beneficio del mondo che mal vive; il che è solo un modo più articolato per dire che Dante, con il proprio viaggio, vuole rappresentare il pellegrinaggio arduo ma indispensabile dell’intera umanità dal Male all’Amore.” [Texto de la pestaña de cubierta]